>
>

Salerno – Cammino Costiera Amalfitana …tra mare, monti e Vesuvio

Percorreremo il Sentiero degli dèi fino a raggiungere il “nido d’aquila” di Santa Maria del Castello: tutta la costiera si dispiegherà sotto i nostri occhi, da punta Licosa alle isolette de Li Galli – dove le mitiche sirene intessevano canti – fino a Capri - Cosa fare in Campania

Tutto comincia a Salerno, all’ombra del castello di Arechi, sul monte dal nome portafortuna di Bona Dies, Buona Giornata – che per noi sarà un Buon Cammino – e si sviluppa lungo un percorso sinuoso che dall’estremità meridionale della Costiera Amalfitana, scavalcando i monti Lattari, condurrà fino a Sorrento, nella Penisola Sorrentina.

Gli dèi hanno un sentiero a loro dedicato in Campania, e non è un caso…

il passaggio per la villa romana di Minori, per i giardini infiniti di Ravello e la turbinosa discesa verso Atrani ci condurranno nel paradiso della più antica Repubblica Marinara d’Italia: Amalfi.

In questa terra millenaria stretta tra i monti e il mare, i cui colori si declinano nelle mille sfumature dei verdi e degli azzurri – ricca di profumi e sapori indimenticabili, il camminatore si avvicina all’infinito e all’ineffabile.

E se è stato scritto che “Il giorno del Giudizio Universale, per gli abitanti di Amalfi che accederanno al Paradiso, sarà un giorno come tutti gli altri”, il passaggio per la villa romana di Minori, per i giardini infiniti di Ravello e la turbinosa discesa verso Atrani ci condurranno nel paradiso della più antica Repubblica Marinara d’Italia: Amalfi.

Con la superba facciata della Cattedrale di Sant’Andrea, gli ex-voto in argento dei pescatori sulla Fontana del Popolo, la Torre dello Ziro a sentinella del borgo.

Percorreremo il Sentiero degli dèi fino a raggiungere il “nido d’aquila” di Santa Maria del Castello: tutta la costiera si dispiegherà sotto i nostri occhi, da punta Licosa alle isolette de Li Galli – dove le mitiche sirene intessevano canti – fino a Capri.

il Sentiero degli dèi fino a raggiungere il “nido d’aquila” di Santa Maria del Castello: tutta la costiera si dispiegherà sotto i nostri occhi, da punta Licosa alle isolette de Li Galli - cosa fare in Campania

In comunione tra mare e terra, inebriati dai profumi dei limoni e degli olivi, ci affacceremo sul golfo di Napoli e sul Vesuvio.

E poi da Sant’Agata sui due Golfi alla piccola perla di Marina del Cantone; Punta Campanella, ancora vibrante degli allarmi per la minaccia saracena, da cui volgeremo lo sguardo alla vicinissima Capri.

Stringeremo la mano a Tiberio, rivolgeremo un deferente saluto ad Axel Munthe, in un dialogo silente al di là del tempo e dello spazio, uniti nella percezione di luoghi senza tempo.

Sant’Agata sui due Golfi alla piccola perla di Marina del Cantone; Punta Campanella, ancora vibrante degli allarmi per la minaccia saracena, da cui volgeremo lo sguardo alla vicinissima Capri - cosa fare in Campania

Il cammino si concluderà a Sorrento, con un ultimo bagno nell’inaspettata piscina naturale della Villa di Pollio se il tempo lo consentirà.

Ore di cammino al giorno: 5 – 6 ore al giorno
Tipo di cammino: cammino itinerante con zaino completo (si consiglia qualche escursione di allenamento prima di partire)
Mangiare: pranzi al sacco, cene in pizzerie, ristoranti, agriturismi
Sapori caratteristici: tubetti con le cozze, parmigiana di melanzane, alici fritte, delizia al limone
Dormire: in pensioni, agriturismi, bed & breakfast, ostelli in camere triple/quadruple e camerate con servizi anche comuni. Può capitare di dover condividere il letto matrimoniale.

il bagno nella piscina naturale della Regina Giovanna - cosa fare in Campania

Emozioni:
le capre sul Sentiero degli dèi
il profumo del mare camminando in montagna
la delizia al limone che delizia il palato
il bagno nella piscina naturale della Regina Giovanna
Necessario: scarponi da escursionismo alti alla caviglia, abbigliamento comodo per camminare, zaino ergonomico.

Salerno
dal 12 ottobre al 19 ottobre 2024

Website info

Italia: -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *